Dylan Dog, Dampyr e altri miti, l’incubo si mostra !

cover

 

“DYLAN DOG, DAMPYR e ALTRI MITI, L’INCUBO SI MOSTRA !”; è questo il titolo della bellissima esposizione di oltre 300 tavole originali organizzata dai bravissimi ragazzi del Festival del fumetto di Piacenza 2014 nei giorni del 6, 7 e 8 dicembre scorsi.

di Marco Cortellazzi

 

È un po’ che non riuscivo a dedicare del tempo in trasferta a questa mia passione però una bella rimpatriata nel mio campo prediletto ci voleva proprio: Dylan Dog.

andreaegiovanniPresenti, tra gli altri, gli amici disegnatori Giovanni Freghieri ed Andrea Venturi. Ho ritrovato con piacere Gigi Simeoni, Paola Barbato ed hanno accettato l’invito ed animato la conferenza anche Sergio Gerasi, Roberto Rinaldi ed Andrea Cavaletto, il tutto sotto la direzione del mio socio “cetrofumettoandreapazienza” Mister Michele Ginevra.

conferenzaSe leggete questo blog sapete forse più di me cosa vuole dire provare l’emozione di vedere delle splendide tavole bene incorniciate soprattutto in un contesto spettacolare come può essere quello di una chiesa sconsacrata che è certo diverso dallo sfogliare i propri raccoglitori in casa.

tavolevarieBellissima anche l’ambientazione sapientemente ricreata dall’organizzazione (le tombe e gli zombi del mitico numero uno).

Ho avuto modo di “gustare” per la prima volta tavole originali tratte da una delle storie più mitiche ed amate dell’intera saga dell’Indagatore dell’Incubo, Johnny Freak. Quale migliore occasione per andare a rileggerselo, toccante soggetto di Mauro Marcheselli (chapeau) e sceneggiatura di Tiziano Sclavi (è il numero 81 comunque) per i disegni di un ispirato Andrea Venturi.

Come sapranno i collezionisti dylandoghiani non è facile potere vedere dal vivo le tavole originali pubblicate disegnate da Giovanni Freghieri e qui c’erano.

Altri nomi presenti in mostra ad onor del vero tra Dylan e Dampyr:

Alessandro Poli, Bruno Brindisi, Nicola Genzianella, Maurizio Colombo, Diego Cajelli, Majo,Michele Cropera, Maurizio Dotti, Fabrizio Russo, Fabiano Ambu e Daniele Statella.

gerasi2gerasiAh, che scorpacciata di tavole ragazzi, una vera gioia per i sensi e come dice l’amico giovemarti qua “l’ipersalivazione acuta” è garantita ed è uno standard!

Foto di Massimo Petrosino