Ci sono cose che non si possono comprare…

manaraQuesto è un post che mi attirerà le ire di molti collezionisti, lo so. Ma voglio scriverlo lo stesso perché penso che sia una di quelle riflessioni che vanno al di là dell’immediato quotidiano e, nel tempo, sono sicuro che sarà utile averla fissata. Anche se non si è d’accordo. Anche se si cambierà idea. Anche se io dovessi cambiare idea.
Tutto nasce dal post su gruppo Facebook del collezionista che all’asta di beneficenza di Etna Comics si è vantato di aver acquisito un bel disegno di Manara, probabilmente ad un prezzo stracciato. Da lì sono partiti gli strali degli altri collezionisti verso gli organizzatori della mostra, che non hanno consentito a tutto il mondo di partecipare, tramite un collegamento online. Le accuse sono varie, ma tutte convergono sul fatto che non è stato ottenuto il massimo risultato in termini economici. Sicuramente vero. Ma si dà per scontato che questo sia un fatto “automaticamente” negativo.
Mi permetto di dissentire.

Continua a leggere