Una copertina di Alan Ford vera e una “falsa”

Lucca ComicsAlan Ford 271 si avvicina e ripensando all’edizione dell’anno scorso mi sono ricordato di una formidabile coincidenza, di quelle che a volte capitano a noi collezionisti, che è nata proprio lì.
Come avrete ormai capito dal mio nickname, sono un appassionato di Magnus, ma, confesso, il personaggio di Alan Ford mi piace anche “oltre” Magnus (eresia? :-)).
L’anno scorso, quindi, proprio a Lucca un amico sloveno mi suggerisce che un suo amico croato che si trova sul posto, potrebbe avere una copertina di Alan Ford croata (nella ex-Jugoslavia Alan Ford è sempre stato popolarissimo e lo è ancora adesso). Stuzzicato dalla cosa, mi faccio presentare e ci appartiamo per contrattare.


In realtà di copertine ce n’erano due: una in bianco e nero e l’altra a colori (in Italia sono i numeri 271 e 272). Discutiamo un po` sul prezzo e alla fine decido di prenderle tutte e due. Alle mie richieste di sapere ovviamente i nomi dell’autore, dove erano state pubblicate ecc, il venditore mi dice che sta tornando a casa, quella sera, ma che mi farà avere al più presto le foto dell’edizione croata stampata e cercherà di avere ulteriori informazioni. A sera, in albergo, mi collego a internet e ricevo i riferimenti agli albi con le copertine pubblicate.

Un tonfo al cuore: i disegni non coincidono!

Ecco le tavole e le gli albi:

Copertina Alan Ford 271Copertina Alan Ford 272

Contatto subito il venditore per email e lui promette di verificare.
Lucca finisce e si ritorna a casa.
Dopo qualche giorno ci risentiamo e, appurato che effettivamente le immagini non coincidono, decidiamo per la restituzione.
Mentre mi accingo a spedire in Croazia le 2 tavole originali, mi arriva l’informazione che un collezionista vuole vendere la copertina… di Alan Ford n 271! Questa volta si tratta di quella vera (autore Perucca)!. Beh ad una coincidenza così incredibile voi che cosa avreste fatto? Io ho detto subito si ;-). Immediatamente dopo ho scritto al collezionista croato offrendo comunque di tenermi la copertina “gemella”.
Ecco le copertine a confronto.Quella vera è anche retrocolorata per cui sono mostrati anche il retro e la composizione fronte/retro:

Copertina Alan Ford 271Recreation copertina Alan Ford 271Copertina Alan Ford 271 retroCopertina Alan Ford 271 colorataL’ipotesi che ha fatto l’amico croato è che al tempo della pubblicazione dell’albo si era a ridosso della guerra in ex-Jugoslavia e allora pur di pubblicare qualcosa, avendo difficoltà di comunicazione (o per altre ragioni sconosciute) l’editore potrebbe aver commissionato una copia di una copertina che poi non è stata più utilizzata. L’albo regolarmente stampato, infatti, ha la copertina “giusta”. Chissà? Io non saprei proprio dove ottenere informazioni a riguardo: qualcuno ne sa di più? Intanto mi diverte avere contemporanemente la copertina vera e quella falsa! Anzi, oggi gli aglosassoni la chiamerebbero una recreation.